Marketing-Sanitario-5-consigli

Marketing Sanitario: come intercettare futuri pazienti

(Se vuoi, ascolta la versione audio dell’articolo!)

Abbiamo già parlato di quanto sia importante studiare un piano marketing in ambito sanitario e di come non solo sia possibile fare pubblicità per i medici ma anche di quanto al giorno d’oggi sia quasi fondamentale farla per farsi notare rispetto alla concorrenza!

Marketing Sanitario: 5 consigli per farsi trovare dai futuri pazienti!

marketing-sanitario-social-network

Oggi ti daremo 5 consigli da mettere subito in pratica per intercettare i tuoi futuri pazienti e farti contattare in caso di bisogno.

1) Non nasconderti!

Hai già un sito internet e uno studio medico geolocalizzato? Potrebbe sembrare banale ma se non sei presente online non esisti. Nel momento del bisogno la maggior parte delle persone cerca su internet lo specialista più idoneo a risolvere il suo problema, questo succede anche in campo sanitario. Se non hai un sito internet o ne hai uno non curato, non aggiornato o non ben posizionato su Google, le persone potrebbero non trovarti mai o, peggio ancora, farsi una cattiva idea della tua professionalità. Aggiorna periodicamente il tuo sito internet, crea o cura la tua geolocalizzazione tramite Google MyBusiness e controlla periodicamente la tua presenza online.
Un paziente non molto soddisfatto, o un tuo competitor, potrebbe parlare male di te sui social network o su un forum e tu potresti non venire a saperlo mai!

2) Incentiva il passa parola dei tuoi attuali pazienti

Come? Coccolandoli! Fa in modo che il tuo studio diventi un ambiente piacevole e confortevole. Cura la comunicazione con i tuoi pazienti, sia durante il trattamento che a visita terminata. Il Follow-up (catamnesi) può davvero fare la differenza!
Renditi disponibile sfruttando i social network: attraverso una pagina Facebook, ad esempio, puoi restare in contatto con loro pubblicando articoli interessanti e suggerimenti, rispondendo ai loro dubbi e alle loro curiosità tramite i messaggi privati. Si sentiranno coccolati e saranno sicuramente ben disposti a parlare bene di te ai loro amici e parenti.

3) Intercetta i tuoi futuri pazienti nel posto in cui passano più tempo: i social Network

Spesso i medici non tendono ad includere i social network all’interno della loro strategia di marketing sanitario, soprattutto se si tratta di promozioni a pagamento. Sbagliato!
Attiva delle campagne Facebook ADV (Post sponsorizzati sulla tua pagina Facebook) ben targettizzate sul tuo territorio e sui tuoi reali potenziali pazienti (fatti aiutare da un professionista se hai difficoltà).
In questa fase potrebbe essere utile “regalare” agli utenti brevi podcast (pillole audio) o piccoli PDF (documenti di 5-10 pagine) con consigli utili per affrontare alcuni bisogni mirati, ad esempio patologie meno gravi ma molto diffuse inerenti la tua specializzazione, diventerai un professionista di fiducia e creerai un legame con loro ancor prima di conoscerli di persona.

4) Organizza degli eventi informativi

Puoi organizzare differenti tipologie di eventi informativi, workshop, seminari, webinar… Magari coinvolgendo altri professionisti che possono essere di supporto al tuo lavoro. Ad esempio se sei un medico senologo, potresti organizzare un seminario gratuito in cui si affronta, con il supporto di uno psicologo, anche l’aspetto psicologico o un nutrizionista con cui esplorare la giusta alimentazione durante un periodo di malattia.
Utilizzando un po’ di fantasia si riescono a trovare spunti per eventi interessanti anche nelle specializzazioni che sembrano più ostiche.
Questo ti aiuterà non sono a offrire un seminario più completo ma anche a creare delle alleanze strategiche con i tuoi colleghi.

5) Campagne di volantinaggio

Organizza una campagna di volantinaggio nella tua zona, soprattutto se hai da poco aperto il tuo nuovo studio.
Distribuire volantini nelle cassette della posta dei tuoi vicini o ancora meglio nei punti di ritrovo che frequentano le persone che sono in target con i tuoi servizi, è un buon modo per farsi conoscere. Ti consigliamo di rivolgerti a un grafico per non cadere nel banale! Anche l’occhio vuole la sua parte e immagini piccole e sgranate, accompagnate da scritte nere su fondo blu non aiutano affatto.
Regola base: farsi notare restando professionali. Sempre!

Ricorda che alla base di ogni comunicazione pubblicitaria ci deve essere il concetto di misurabilità.

Inserisci un piccolo buono sconto, magari una prima visita conoscitiva gratuita, mettendo sempre una data di scadenza all’offerta, così che tu possa misurare i reali ritorni.

Vuoi ricevere ulteriori suggerimenti su come migliorare il tuo marketing sanitario? Rimaniamo in contatto!

E adesso, se vuoi scoprire altri consigli per migliorare la tua comunicazione clicca QUI e accedi Gratis al gruppo Facebook di Marketing Medico. È molto più di un semplice gruppo: è la prima community di dottori che parla di comunicazione nel settore sanitario!

Potrai trovare Consigli, Strategie di Marketing… e tanto altro!
Richiedi l’accesso qui: Gruppo Facebook
(Se hai un dispositivo Apple, clicca QUI)

______________________________
Articolo a cura di: CARLO FINOCCHI
Sono un consulente di marketing ed aiuto i Medici a comunicare la loro professionalità e a farsi scegliere grazie al marketing specifico per il settore sanitario.
I miei contatti:
Facebook | LinkedIn | Instagram
MarketingMedico

Clicca QUI per scaricare il Manuale della Comunicazione Sanitaria.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.