Articoli

Sito internet medico: un sito internet vetrina è inutile?

« Se non si rischiasse mai nella vita, Michelangelo avrebbe dipinto il pavimento della Cappella Sistina. »

È una frase di Neil Simon, drammaturgo americano che ha fatto la storia di Broadway. Pensaci un attimo: il significato, il valore di ogni opera umana dipende anche dal modo in cui è stata realizzata. Forse Michelangelo, mentre dipingeva la volta, era più che altro seccato dalla difficoltà dell’impresa, o solo concentrato. Resta il fatto che, se avesse dipinto il pavimento, per quanto bello, oggi non visiteremmo la Cappella Sistina col naso all’insù, meravigliati non solo dalla grandiosità dell’opera, ma anche dall’abilità nel realizzarla, che rende quella volta qualcosa di unico e irripetibile.

Ma cosa c’entra la Cappella Sistina con un sito internet per il mondo medico?

Venendo a noi, ma senza dimenticare il significato della citazione, quando affidi la realizzazione di un sito internet medico ad un’agenzia di marketing, devi chiederti, prima di tutto: a cosa serve un sito internet? Come posso distinguermi tra i mille altri siti per finire in cima alle ricerche e non restare impantanato nel caos dei siti qualunque?
In questo articolo troverai le risposte a queste domande. Seguimi e capirai che un sito tradizionale non ti serve a niente, tanto meno ad acquisire nuovi pazienti, che è l’unico vero motivo per cui dovresti averlo. Quello di cui hai bisogno è un sito che si elevi rispetto agli altri, ma come è possibile, concretamente? Lo vedremo tra poco.

Un sito internet medico è essenziale!

Mettiamo subito le cose in chiaro: un sito è essenziale per farti trovare, per farti conoscere, per comunicare il tuo modo di lavorare, i tuoi trattamenti, ma un sito e basta non è la soluzione a tutti i mali, anzi. Un sito e basta, senza la contemporanea apertura dei profili sui social network, o una strategia di e-mail marketing, insomma, un sito vetrina solo con i tuoi contatti e informazioni poco dettagliate, è peggio di una non presenza online. E ricorda, ogni singola azione deve essere coordinata con le altre, all’interno di una strategia di marketing medico.

Tutto deve cioè deve essere preceduto da una chiara strategia di marketing, che solo un’agenzia esclusivamente rivolta ai medici, come Marketing Medico, può proporti. Se ti limiti alla realizzazione di un sito perché pensi che sia sufficiente apparire in qualche modo, ma poi lo abbandoni a se stesso perché non te la senti di investire altri soldi o tempo, non sei sulla buona strada. Finirai per dare un’immagine sciatta e poco professionale del tuo lavoro.

Sfrutta il Posizionamento per essere il NUMERO 1

Pensa per un attimo ad altri specialisti o studi medici, attorno a te, che hanno realizzato un sito: tutti a cantare le proprie lodi nella pagina del “Chi siamo”, tutti giustamente orgogliosi del proprio business, ma alla fine l’impressione è che sia sempre la stessa minestra. Nemmeno così invitante, un po’ come quella che non volevi mangiare da bambino.

Con un sito internet medico tradizionale, infatti, non riuscirai mai a distinguerti come il numero uno del tuo specifico settore. Rimarrai uno dei tanti che sgomitano e arrancano nelle retrovie, favorendo anzi i concorrenti che possono magari spendere molti soldi nella pubblicità sanitaria. I potenziali pazienti, infatti, non ti percepiranno come lo specialista che ritieni di essere, ma come un medico qualunque.

• Crea valore, il resto verrà da sé:

Riuscirai davvero a posizionarti nella mente del lettore solo quando lo educherai al valore delle tue offerte e sarà lui per primo in grado di capire, senza che tu glielo dica, che sei il numero uno.
Ricorda che un sito non deve mai fungere da “volantino” o da biglietto da visita, ma deve fornire informazioni accessibili, chiare, spiegate con un linguaggio semplice, vicino all’ipotetico lettore che non ha mai nemmeno sentito parlare del tuo ambito di specializzazione. Per distinguersi, un sito dovrebbe essere pensato un po’ come un magazine, e strutturato in modo da tenere costantemente aggiornati i lettori, attirandoli con la forza dei contenuti.

Scopri i 7 segreti fondamentali per un sito internet medico che funziona

Adesso scendiamo più nel dettaglio e lascia che ti sveli alcuni consigli fondamentali per far eccellere il tuo sito senza spendere cifre esorbitanti:

  1. Parla sempre dei benefici per i tuoi pazienti:
    I servizi che offri possono essere i migliori sul mercato, puoi essere circondato dai migliori collaboratori del settore, ma ciò che interessa al lettore è il beneficio che riceverà se si rivolgerà a te. Se è tormentato da un fortissimo mal di denti, cosa vuoi che gliene importi della recente apertura di una seconda sede in una città vicina? Tutto deve essere raccontato, certo, ma prima di tutto deve essere ben chiaro cosa offri al potenziale paziente e perché non dovrebbe esitare un attimo a chiamarti. Sul tuo sito deve cioè essere immediatamente leggibile la tua
    “argomentazione di vendita”, il motivo per cui un potenziale paziente dovrebbe scegliere te invece che un altro medico.


  2. Invita all’azione con le CTA:
    Un dato fondamentale che noi di Marketing Medico vogliamo sottolineare e che spesso le altre agenzie di marketing tengono nascosto è che i siti internet tradizionali perdono circa 99 visitatori su 100. Mica male, vero? E sai perché? Perché i lettori di un sito internet tradizionale non vengono indirizzati in un percorso stabilito in anticipo, al momento di stendere il piano editoriale, e non interagiscono con nessuna CTA, cioè nessuna Call To Action. Una CTA non è altro che una breve frase che ha l’obiettivo di spingere il lettore a compiere un’azione. Esempi di CTA sono frasi come “Scopri di più”, “Iscriviti ora”, “Contattaci”, frasi opportunamente inserite nelle pagine del tuo sito, che rimandano a una Landing Page, letteralmente “una pagina di atterraggio”, in cui il potenziale paziente è invitato a lasciare i suoi dati per essere richiamato quanto prima. Assicurati quindi che ogni contenuto che veicoli sia accompagnato da un’azione da far compiere al lettore. E ricorda di usare sempre verbi, rivolgendoti direttamente al paziente, e non espressioni come “Ulteriori informazioni”, che suonano troppo vaghe e non richiamano l’attenzione.


  3. Rendi facilmente navigabile il tuo sito:
    Chi arriva sul tuo sito non deve essere confuso, depistato da menù organizzati in maniera originale ma poco pratica, oppure da menù troppo complessi o con multilivelli a “tendina”, che fanno venire solo il mal di testa. La pagina dei contatti deve essere ben visibile e non dovresti mai scoraggiare la navigazione nemmeno da cellulare. Un potenziale paziente può essere assolutamente ben disposto nei tuoi confronti e desideroso di risolvere il suo problema, ma se gli fai perdere tempo, non esiterà un attimo a tornare sulla pagina principale di Google per fare un’altra ricerca, rivolgendosi magari a un tuo collega.


  4. Condividi testimonianze come riprova sociale:
    È fondamentale che siano altre persone a dire che sei bravo, e non tu stesso. Quindi raccogli quante più testimonianze di pazienti soddisfatti, perché, come dice Robert Cialdini nel suo libro “Le armi della persuasione”, « Uno dei mezzi che usiamo per decidere che cos’è giusto è cercare di scoprire cosa gli altri considerano giusto e considerare adeguata quell’azione perché la fanno anche gli altri. » Questa potentissima arma si chiama “Riprova Sociale”.


  5. Racconta casi di successo:
    Puoi partire da quegli stessi pazienti che hanno parlato bene di te, e raccontare, passo dopo passo, qual è stata la situazione di partenza in cui li hai accolti, come hai deciso di affrontare il loro problema e quali sono stati i risultati raggiunti. Assicurandoti di rispettare sempre la loro privacy e sfruttando ancora una volta il principio della riprova sociale, con i casi di successo puoi quindi aggiungere un altro tassello alla costruzione di un’immagine che non è altro che lo specchio fedele della tua professionalità.


  6. Parla dettagliatamente del tuo Staff:
    Un medico, come ogni professionista a capo di un team, non può fare a meno dei suoi collaboratori e quindi dovresti cercare di raccontare le loro esperienze, inserire delle foto, insomma renderli più vicini al paziente, perché spesso saranno le prime persone che lo accoglieranno. Ricorda sempre che le persone si fidano degli esseri umani, non di una sigla o di un nome originale ma freddo, distante.


  7. Crea un prodotto a innesco:
    Ricorda sempre che un sito internet medico deve sempre generare contatti di potenziali pazienti, altrimenti non ha senso di esistere. Un tassello fondamentale della strategia di Marketing Medico è la creazione di un prodotto, in gergo tecnico chiamato “Freebie”, che può essere un e-Book, un PDF, un Video o un Audio Guida, che offra informazioni di reale valore e che possa non solo dimostrare l’autorevolezza del medico ma anche dare un primo aiuto o supporto concreto a chi si rivolge a te per una specifica problematica. Questo prodotto verrà regalato in cambio di un indirizzo e-mail che il potenziale paziente lascerà per riceverlo. In questo modo tu, medico, avrai il contatto di una persona sicuramente in target con i tuoi servizi e che potrai ricontattare.

 

Questi sono solo alcuni consigli che puoi mettere in pratica in prima persona o affidare a un’agenzia di marketing rivolta al tuo specifico settore, come Marketing Medico. Ciò che veramente conta è che tu non veda il sito solo come una bella vetrina elegante, che mette in mostra le tue capacità. Un sito deve essere sempre funzionale alla conversione di lettori interessati in pazienti, altrimenti meglio risparmiare i tuoi soldi.

E adesso, se vuoi scoprire altri consigli per migliorare la tua comunicazione clicca QUI e accedi Gratis al gruppo Facebook di Marketing Medico. È molto più di un semplice gruppo: è la prima community di dottori che parla di comunicazione nel settore sanitario!

Potrai trovare Consigli, Strategie di Marketing… e tanto altro!
Richiedi l’accesso qui: Gruppo Facebook
(Se hai un dispositivo Apple, clicca QUI)

______________________________
Articolo a cura di: CARLO FINOCCHI
Sono un consulente di marketing ed aiuto i Medici a comunicare la loro professionalità e a farsi scegliere grazie al marketing specifico per il settore sanitario.
I miei contatti:
Facebook | LinkedIn | Instagram
MarketingMedico

Clicca QUI per scaricare il Manuale della Comunicazione Sanitaria.